Coworking e Privacy, Coworking e GDPR, Coworking e Dati Personali: ne parliamo al CowoShare dell’8/2.

cowoshare-diego-dimalta

Diego Dimalta - Cowoshare Coworking e RelazioneManca ormai poco all’evento nazionale di Rete Cowo®, che ogni anno invita la Coworking Community a confrontarsi e apprendere su un tema correlato al Coworking: l’8 febbraio si avvicina!

Quest’anno il CowoShare sarà su Coworking e Relazione: un tema di importanza fondamentale per chiunque faccia Coworking nel modo che piace a noi di Cowo®: con grande attenzione ai rapporti, umani prima ancora che professionali.

La Relazione nei Coworking sarà al centro del nostro incontro, e lo sarà da molti punti di vista.

Non intendiamo infatti trascurare quella parte del mondo delle relazioni che viene normata dalle leggi sulla privacy, il GDPR e tutto quel che ne consegue.

Su questi temi, ascolteremo l’avvocato Diego Dimalta – Data Protection Officer di Rete Cowo® e autore della Guida Gratuita al Buon Coworking su Privacy e GDPR – il quale verrà a condividere con noi le buone pratiche e i giusti consigli da tenere presente in questo ambito, tenuto conto della specificità del Coworking.

Lo ascolteremo con grande interesse, nel frattempo prepariamoci con una intervista 🙂 E grazie Diego per la tua disponibilità!

Rete Cowo® – Prima di tutto: nei Coworking occorre fare attenzione alla privacy? Perché?

 Diego Dimalta – Nei Coworking è sicuramente necessario fare attenzione alla privacy.

Perché nei Coworking lavorano professionisti e società, vale a dire i principali destinatari degli obblighi di cui al GDPR (Regolamento Europeo sulla Protezione Dati Personali).

Non solo, come spiegato in modo approfondito nella Guida Gratuita su Coworking e Privacy scaricabile qui, negli spazi di Coworking è duplice l’attenzione da porre sotto il profilo privacy: da un lato il proprietario dello spazio deve badare al corretto trattamento dei singoli coworker, d’altro lato, i coworker stessi devono badare al trattamento dei dati dei propri clienti.

Rete Cowo® – Spesso la relazione nata al Coworking viene utilizzata per scopi di marketing: quali sono le accortezze per muoversi nel giusto modo?

Diego Dimalta – Tendenzialmente un dato raccolto per una finalità deve essere usato solo per quella specifica finalità.

Quindi il consiglio è di non creare delle newsletter senza aver raccolto il consenso ( o senza altra base giuridica).

In alcuni casi è poi possibile inviare mail ai propri clienti, per tenerli aggiornati sulle attività del Coworking, fondando il trattamento sul cosiddetto “legittimo interesse”. Ma si tratta di un passaggio che sconsiglio di fare senza aver consultato un consulente.

Rete Cowo®Il trattamento dei dati personali in un Coworking deve per forza passare per la consulenza di un professionista specializzato, o vi sono buone pratiche utili per tutti? Ce ne parlerai al CowoShare 2020?

Diego Dimalta – Esistono buone prassi facili da adottare, anche da subito.

Chiaramente, l’intervento di un consulente è sempre consigliabile ma, a tal riguardo, mi preme suggerire di fare attenzione a sceglierne uno che non si limiti a fare un banale “copia-incolla” di informative e documenti di altri, ma uno che ascolti il vostro modo di lavorare e capisca con voi come adeguare il vostro progetto imprenditoriale al GDPR.

A volte basta davvero poco… qualche piccolo accorgimento può fare la differenza tra un trattamento scorretto ed uno corretto.

Il motto mio e dell’associazione di cui sono co-founder “Privacy Network” è “fare privacy, semplicemente”.

E’ proprio con questo spirito che ne parleremo al CowoShare2020. Suggerimenti pratici, magari piccoli, ma utili.

Diego Dimalta sarà relatore del CowoShare 2020  “COWORKING E RELAZIONE” che si terrà a Milano L’8 Febbraio 2020. 

..
L’evento è gratuito ma è indispensabile la registrazione per poter ricevere il biglietto di ingresso, che verrà richiesto al check-in dell’evento.
.

LINK PER LA REGISTRAZIONE:

PROGRAMMA E INFORMAZIONI:

LOCATION:

VIDEO-INVITO:

Evento CowoShare Coworking e Relazione